Pages Menu
Facebook
Categories Menu
Disturbo Schizotipico di Personalità

Disturbo Schizotipico di Personalità

Che cos’è il disturbo

La caratteristica essenziale del Disturbo Schizotipico di Personalità è un quadro pervasivo di deficit sociali ed interpersonali, accentuati da un disagio acuto dovuto alla costante sensazione di essere e sentirsi diversi dagli altri.

Il contenuto del pensiero è tipicamente pervaso da idee di riferimento (cioè, interpretazioni scorrette di avvenimenti casuali e di eventi esterni come se avessero un significato particolare ed insolito specificatamente per la persona), possono essere superstiziosi, o preoccupati da fenomeni paranormali. Spesso presentano anche un’ideazione paranoide per cui tendono ad essere sospettosi verso gli altri.

Sono presenti anche credenze bizzarre e una sorta di pensieri magico per cui il solo fatto di pensare le cose può dare l’illusione a questi soggetti di essere responsabili di alcuni eventi. Spesso riportano esperienze percettive anomale e il loro comportamento appare agli occhi degli altri come eccentrico e bizzarro. Questo quadro sintomatico può portare ad episodi psicotici di breve durata e anche se c’è una forte similitudine sintomatica con i disturbi psicotici, i pazienti affetti da Disturbo Schizotipico hanno un pensiero organizzato e difficilmente esitano in una condizione schizofrenica.

 

Come si manifesta

La caratteristica più saliente di questo disturbo è l’isolamento sociale a cui questi pazienti vanno incontro per via del loro sentirsi diversi dagli altri. Il contenuto del pensiero, spesso alterato da ideazione paranoide (anche rispetto a persone molto intime) sospettosità, idee di riferimento, credenza nella chiaroveggenza e nel sopranaturale, tende a fare in modo che il comportamento di questi soggetti sia socialmente inappropriato e letto dagli altri come bizzarro e incongruo. I soggetti con Disturbo Schizotipico di Personalità, provano una forte ansia sociale essendo molto sensibili nelle interazioni sociali ma non soffrono eccessivamente del loro isolamento sociale. La loro emotività appare spesso coartata e fortemente condizionata dal contenuto dei pensieri e poco aderente all’interazione in corso per cui tendono ad essere vaghi e poco aderenti ai contesti che frequentano. Anche il loro linguaggio appare molto astratto e bizzarro per cui generano nell’altro frustrazione e rabbia.

 

Come riconoscerlo

I sintomi del Disturbo Schizotipico di Personalità possono essere presenti anche in altri quadri sintomatici. L’isolamento e l’ansia sociale sono tipici anche del disturbo evitante di personalità ma in quest’ultimo caso il desiderio attivo di stabilire relazioni sociali è coartato dal timore del rifiuto, mentre nel Disturbo Schizotipico di Personalità manca un vero desiderio di relazioni sociali e vi è una forma di distacco più persistente.

La sospettosità è tipica anche nel Disturbo Paranoide di Personalità, ma nel caso di pazienti con Disturbo Schizotipico di Personalità, manca l’ostilità tipica dei paranoici.

Anche nel Disturbo Schizoide di Personalità vi è distacco sociale e coartazione dell’affettività, ma questo è vissuto dal soggetto con indifferenza e distacco.

L’elemento che più di tutto determina la diagnosi di Disturbo Schizotipico di Personalità è la presenza di distorsioni cognitive e percettive e di eccentricità o stranezza marcate.

 

Quali sono le conseguenze

Come per gli altri disturbi di personalità, il piano sociale e lavorativo è quello più compromesso. La difficoltà nello stabilire relazioni interpersonali significative porta questi soggetti ad un isolamento che li taglia fuori dalle normali possibilità lavorative e sociali. Questi soggetti spesso transitano in condizioni depressive per l’impoverimento della vita sociale e in momenti di forte stress possono attraversare stati psicotici brevi e reversibili.

Contact Form Powered By : XYZScripts.com